Cinque consigli per combattere l’ansia

Cinque consigli per combattere l’ansia

L’ansia ha sempre accompagnato l’uomo: con l’evoluzione e i cambiamenti nella vita dell’uomo anche l’ansia si è trasformata, assumendo nuove forme. In generale possiamo vedere l’ansia come un meccanismo di difesa del nostro corpo: il senso di preoccupazione, paura e generale malessere che si prova quando si è ansiosi indica che ci troviamo in una situazione che il nostro cervello giudica come pericolosa, rischiosa o anche semplicemente sgradevole e, con queste sensazioni, cerca di farci allontanare o uscire da queste già citate situazioni.

Quindi l’ansia è del tutto naturale, ma questo non vuol dire che non sia necessario ascoltarla sempre o non combatterla: il nostro cervello può sbagliare a identificare una situazione ed indicarla come rischiosa anche se magari, in realtà, è perfettamente sicura e ci innervosisce solo un po’ (pensate a quelle persone che evitano di parlare in pubblico).

I disturbi da ansia

Occorre chiarire subito una cosa: come già detto essere ansiosi è normale. Tuttavia, in alcuni casi, l’ansia si manifesta in forme acute ed eccessive o apparentemente senza una ragione: queste manifestazioni vengono chiamate disturbi da ansia, e non dovrebbero essere presi alla leggera. I sintomi di questi disturbi possono limitarsi alla paura o all’ ansia ingiustificate (come per le fobie) oppure manifestarsi anche sul fisico della persona affetta da uno di questi disturbi.

Se pensate di essere affetti da disturbi da ansia, rivolgetevi a un psicologo specializzato in ansia o a una struttura che possa aiutarvi.

I consigli per combattere l’ansia

Ma come possiamo combattere l’ansia? Essendo una reazione naturale del nostro corpo a una situazione considerata sgradevole o fastidiosa, la prima cosa da fare è, chiaramente, cercare di individuare la causa di questo stress: magari alcuni la conoscono già, ma altri potrebbero non conoscerla o attribuirla alla situazione sbagliata.

Parte del processo per combattere l’ansia, infatti, è imparare conoscere se stessi più approfonditamente e provare ad affrontare quelle parti di noi che non ci piacciono o che non ci fanno sentire a proprio agio e comprenderne il perchè. Non è sempre semplice, e non sempre è un processo che si può fare da soli o in breve tempo, ma conoscersi e capirsi può migliorare la situazione.

1. Combattere l’ansia con l’alimentazione

Per molte persone l’ansia è strettamente legata alle sostanze che si assumono: mentre sembra che i principi attivi di alcune erbe possano aiutare a combattere efficacemente l’ansia, come ad esempio la classica camomilla, sembra anche che altri principi invece peggiorino la situazione: gli stimolantoi come caffeina e zucchero possono peggiorare una situazione di ansia già presente

2. Il ruolo dell’ attività fisica

Oltre che una alimentazione sana e corretta, anche svolgere attività fisica può aiutare a combattere l’ansia. Andare in palestra, praticare il nuoto, fare un po’ di jogging o dedicarsi ad una pratica sportiva aiuta il corpo e la mente a liberarsi delle preoccupazioni e a sentirsi meglio. Aiuta molto, sia in termini di costanza dell’ esercizio fisico, che per evitare che si sviluppi un ulteriore motivo di stress e quindi un’altra possibile fonte di ansia scegliere qualcosa che si faccia con piacere e diverta.

3. Dedicati sempre al tuo riposo

Anche se si ha una vita frenetica e impegnata, occorre cercare di avere un ciclo di sonno/ veglia il più regolare possibile e cercare di mantenerlo il più stabile possibili: andare a letto e svegliarsi sempre agli stessi orari, assicurandosi di dormire un adeguato numero di ore per notte, è un altro passo importante per la lotta all’ansia. Evitate, dunque, di stare davanti allo schermo del computer o del cellulare subito prima di dormire, così come l’attività fisica nei pressi dell’ orario scelto per andare a letto: possono rendere difficoltoso addormentarsi e disturbare il sonno.

4. Trova il tempo per le tue passioni

Altro passo fondamentale: trova il tempo per quello che ti piace. Passeggiare, uscire con gli amici, ascoltare musica, guardare serie televisive o film, leggere o giocare sono tutti ottimi modi per combattere l’ansia, ma fate attenzione: qualsiasi sia il vostro passatempo, assicuratevi che non favorisca la causa della vostra ansia. Ad esempio un po’ di sana competizione in un gioco, oppure un libro o un film thriller o horror possono rendere il vostro hobby molto piacevole, ma se vi rendete conto che questi elementi vi disturbano o vi causano stress, evitateli o cercate di ridurli a un livello che ritenete accettabile per voi stessi.

5. Datevi un obiettivo realistico

Pianificare può essere uno strumento utile per combattere l’ansia: darsi degli obiettivi e raggiungerli aggiunge un senso di sfida e, successivamente, soddisfazione alla nostra vita quotidiana che possono arginare lo stress e l’ansia, ma attenzione a non esagerare: porre i propri traguardi troppo distanti o troppo difficili da raggiungere può creare un senso di frustrazione e scoraggiamento. Se state pianificando un obiettivo a lungo termine, aggiungete degli step intermedi al raggiungimento dei quali darsi un “premio” per il risultato parziale raggiunto.

Lascia un commento