La Pressione Bassa (ipotensione)

La Pressione Bassa (ipotensione)

La Pressione arteriosa è un parametro importante, basilare per la valutazione dello stato di salute, sebbene non specifico in quanto le anomalie della pressione possono avere moltissime diverse cause. La Pressione Bassa è meno pericolosa di quella alta ma ugualmente non ti fa stare bene.

Cos’è la Pressione Arteriosa

La Pressione Arteriosa è la forza con cui il sangue viene messo in circolo nel sistema circolatorio, in particolare nelle arterie che sono i vasi che dal cuore portano il sangue verso la periferia.

La pressione si suddivide in sistolica (massima) e diastolica (minima) i cui valori ottimali sono rispettivamente di 120 e 80. Questi valori si esprimono in millimetri di mercurio e possono subire variazioni fisiologiche in funzione dell’età, dell’attività fisica, del sesso e molti altri fattori.

Cos’è la Pressione Bassa

Come detto, la pressione può variare entro certi limiti ritenuti normali ma se si superano le soglie di tolleranza si ha la pressione alta o ipertensione, se la massima supera, a riposo, il valore di 140 di massima o 90 di minima. Oltre tali valori è necessario che il medico valuti la situazione e decida un’eventuale terapia.

Contano molto anche gli stili di vita, l’uso di sostanze eccitanti o alcoolici, ad esempio, ma anche l’alimentazione, l’eccesso di sale nei cibi eccetera. La terapia, quindi deve andare di pari passo con una certa attenzione all’alimentazione e un adeguamento degli stili di vita.

Se la pressione, al contrario, scende troppo al di sotto dei livelli ottimali si parla di pressione bassa o ipotensione. Questo se i valori scendono al di sotto 90 di massima e di 60 di minima ma occorre considerare che spesso negli sportivi la minima intorno a 60 è perfettamente normale, quindi la valutazione va fatta in modo soggettivo.

Cause della Pressione Bassa

La Pressione Bassa si riscontra in modo decisamente frequente nei soggetti più giovani, con prevalenza nel sesso femminile. Le ragazze sono più soggette dei maschi alla pressione bassa per diversi motivi fisiologici, non per ultimo il menarca che riduce il volume di sangue circolante, quindi la pressione ma anche per motivi ormonali, ad esempio.

La scarsa idratazione è un’altra delle possibili cause di pressione bassa in quanto, anche in questo caso, i liquidi circolanti hanno un volume ridotto. Tipico popi il fenomeno in cui la pressione si abbassa quando ci si alza troppo rapidamente dal letto o dopo essere stati molto tempo seduti.

Questo accade perché il corpo adatta la pressione al fabbisogno del corpo; stando seduti o coricati serve meno pressione per raggiungere tutti i distretti corporei, per cui il corpo “risparmia” energia. il cambio repentino di posizione può essere troppo rapido per consentire la compensazione di variazione di pressione che, quindi si abbassa repentinamente.

Durante la Gravidanza il sistema circolatorio subisce delle modificazioni, si espande, quindi la pressione tende a scendere ma esistono anche condizioni patologiche che provocano il calo di pressione come malattie cardiache che rallentano il battito cardiaco o la gittata cardiaca o malattie neurologiche come, ad esempio, il Parkinson oppure endocrine come affezioni della tiroide.

Gravi infezioni sistemiche possono portare ad un’eccessiva riduzione della Pressione portando ad uno stato di Shock, pericoloso per la vita della persona. Soprattutto nei giovani, poi, si verifica un calo della pressione quando si sta troppo in piedi. Questo si osserva particolarmente nelle cerimonie militari in cui i giovani restano fermi in piedi per un tempo parecchio prolungato, ogni tanto perdendo i sensi e cadendo quindi a terra.

Terapia per la Pressione Bassa

Non sono tanti i farmaci utili contro la pressione bassa. Il primo intervento deve mirare a mettere in luce eventuali cause specifiche e intervenire su queste. Importante, invece, è mettere in atto stili di vita e accortezze per aumentare la pressione, prima tra tutte un’abbondante idratazione.

Alzandosi dal letto è opportuno restare seduti per alcuni secondi, mezzo minuto, soprattutto per gli anziani i cui meccanismi di compensazione sono più lenti. Pasti leggeri e frequenti aiuta a prevenire l’abbassamento della pressione e conviene stare un po’ seduti o sdraiati dopo aver mangiato.

Evitare bruschi cambi di posizione ed evitare alcoolici e bevande a base di caffeina che alzano la pressione, vero ma lo fanno in modo effimero, provocando sbalzi che non fanno bene. E’ consigliata una moderata attività fisica.

Particolare attenzione nel periodo caldo deve essere posta da chi soffre di Pressione Bassa poiché le alte temperature provocano una vasodilatazione che diminuisce la pressione. Stare il più possibile all’ombra ed evitare o limitare l’esposizione solare.

Lascia un commento