L’alimentazione della Mamma durante l’allattamento

L’alimentazione della Mamma durante l’allattamento

Il periodo dell’allattamento è importante per il bambino: il latte è il suo unico alimento e attraverso il latte materno il bimbo assume sostanze nutritive, liquidi, minerali, vitamine, tutto quello che gli serve per una corretta crescita ma non si devono trascurare gli anticorpi che gli vengono trasmessi dalla mamma. Questa cosa deve mangiare?

Cosa serve al bambino nell’allattamento?

Da dove prende il nutrimento e i liquidi il bambino? Dal latte, ovviamente, almeno fino allo svezzamento e la fortuna più grande per lui è avere il latte materno. Per quanto siano nutrienti e bilanciati i vari prodotti di latte artificiale, nessuno riesce a sostituire in tutto il latte materno.

Il bambino ha la necessità di assumere tutte le sostanze, tutte sono utili e necessarie alla sua corretta crescita, le proteine, gli zuccheri, i grassi, sali minerali, ferro, sodio, potassio, vitamine e tutte le altre sostanze che sono necessarie al funzionamento dell’organismo oltre agli anticorpi che, però, non ci sono nel latte artificiale.

Gli anticorpi sono necessari per rinforzare il suo sistema immunitario e ricerche scientifiche hanno anche provato che i bambini che non sono stati allattati con latte materno più facilmente negli anni successivi sviluppano varie allergie.

L’alimentazione della mamma

Non si può dire che esista una dieta perfetta per la mamma durante l’allattamento ma di certo esistono abitudini alimentari e cibi che sono consigliabili e altri che è bene evitare.

L’alimentazione della mamma non deve solo essere adeguata in termini qualitativi ma anche quantitativi. Non bisogna mai esagerare con il cibo, questo è negativo ma nemmeno è corretto mettersi a dieta per recuperare prima la forma precedente alla gravidanza.

Come puoi fornire al bambino tutto ciò che gli serve con l’allattamento se tu stessa sei carente di sostanze? Rischi che il latte che il bambino assume sia troppo povero di sostanze che non lo sfamano e soprattutto non sono sufficienti per la sua corretta crescita.

Il risultato, in questo caso è che facilmente sarai costretta ad integrare il tuo latte con quello artificiale e questo porta a qualche problema.

Gli alimenti adeguati nell’alimentazione

Per poter garantire al bambino un latte sostanzioso e ricco di sostanze che gli servono, la mamma dovrebbe prevedere nella sua alimentazione alcuni cibi che favoriscono questo.

Latte e latticinio forniscono calcio ma senza esagerare perché potrebbero favorire le colichette nel bambino. Il pesce è prezioso per il contenuto di DHA che ha un’importante funzione per lo sviluppo del sistema nervoso.

Occorre prevedere un adeguato consumo di carboidrati, pasta e pane che forniscono una buona quantità di energia. Non devono mancare frutta e verdura che apportano sali minerali ed elettroliti oltre a importanti dosi di vitamine.

La carne è necessaria per l’apporto di acido folico e vitamina B12 necessari al bambino ma anche i legumi che promuovono la formazione di vitamine.

Alimenti sconsigliati

E’ bene evitare il consumo di cibi piccanti o eccessivamente speziati che alterano il gusto del latte materno e lo rendono sgradito al bambino. Evitare assolutamente cibi poco cotti o crudi che potrebbero veicolare batteri e virus, che passano al bambino il cui sistema immunitario ancora non è capace di combattere.

No alle bevande alcooliche perché l’alcool passa nel latte e arriva al bambino con il rischio di danni al sistema nervoso. A tale proposito una credenza popolare vuole che la birra favorisca la formazione del latte: non esistono prove che questo risponda a verità e in ogni caso la birra contiene alcool che è bene evitare che arrivi al bambino.

Non ha a che fare con l’alimentazione ma bisogna evitare il fumo che può facilmente arrivare lo stesso al bambino tramite il latte favorendo l’insorgenza di malattie respiratorie e contrastando lo sviluppo del bambino.

Lascia un commento